sabato 25 agosto 2012

Questa sì che è vita! By Ginger.

Sono ancora io...la Ginger! La sorella di Pablo, quella nera, tripode e con un passato di canile e sfighe varie.
Non preoccupatevi, Pablo sta bene e anche il resto della famiglia. Anzi, a breve sono certa che il mio fratellone vi aggiornerà su quella che è stata la nostra estate.
Ma adesso voglio raccontarvi io una cosa. 
Voglio descrivervela come l'ho vissuta io, con le mie parole. 
La mamma mi ha portato al mare.
Io, il mare, non l'avevo mai visto, almeno, da quanto mi ricordo!
Abbiamo fatto un viaggio in macchina che lei dice essere anche abbastanza breve, ma che io, volendo trascorrerlo per intero in piedi (su tre zampe!) con il naso fuori dal finestrino, ho trovato alquanto interminabile.
Devo ammettere che appena arrivata, a parte la piacevole sensazione della morbidezza di quel pavimento fatto di granellini piccoli piccoli piccoli del colore degli occhi di mio fratello McGraw, mi sono sentita un po' spaesata.
Si, insomma, ho iniziato a vedere che c'erano un sacco di cani, e per un attimo ho pensato: e se adesso la mamma mi lascia qui?
Poi mi sono detta: "Stai calma Gin, la mamma non lo farebbe mai"...e poi non c'erano gabbie, e nemmeno recinti. E tutti i miei simili (anche se con tutte le zampe!), erano belli sorridenti e spapparanzati al sole.
E così, ho iniziato a capire che non dovevo avere paura.
Si, io posso e devo smetterla di avere paura, perché la mamma è davvero la mia mamma per sempre, io lo l'ho capito sul serio questa volta.
Insomma, sta di fatto che dopo esserci sistemate sotto un ombrello gigante, aver bevuto un po' di acqua e strattonato la mamy per riuscire ad avvicinarmi a qualche altro cane, siamo andate a vedere il mare.
Quale meravigliosa, immensa, affascinante creatura è il mare!
Dovete sapere che io in Rifugio nuotavo nei fossi.
Si, lo so, ho tre zampe, e allora??? Ne muovo una al posto che due, ma che c'entra, si riesce a stare a galla lo stesso eh!
Quando ho visto il mare però, dopo averlo assaggiato un pochino ed esserne rimasta alquanto disgustata, ho preso un po' di paura...non capivo perché l'acqua continuava a venirmi incontro!!! Piano piano però, con la mamma, ho preso coraggio...e alla fine mi sono lanciata nella mia specialità: salto nell'acqua finché tocco e poi via di nuoto...che se facciamo una gara io e la Pellegrini non sono mica così sicura sapete che vinca lei eh!!!
Ad ogni modo, ovviamente, sono stata l'attrazione della Bau Bau Beach...dopo tre anni da tripode, dovete sapere che ci ho fatto l'abitudine: ovunque io vada, tutti gli sguardi dei bipedi si soffermano su di me! Ma in fondo, è normale, sul serio, vi capisco! Non è cosa da tutti i giorni vedere un cane con tre zampe!!!
C'è una cosa, però, che ho notato in questi anni, e di cui voglio rendervi partecipi: non so perché, probabilmente perché sono un cane e quindi per i bipedi non posso parlare, ma quando c'è un bipede senza un arto, tutti gli sguardi degli altri bipedi appena si appoggiano su di lui fuggono subito, quasi con vergogna; quando invece si appoggiano su di me, continuano a fissarmi, a volte anche con insistenza, commentando ad alta voce o facendo domande alla mia mamy. Questo vale per tutti eccetto per i bambini. 
Questa cosa non vi fa pensare??? A volte, scusate se mi permetto, ma voi bipedi adulti siete così complicati!!!
In ogni caso, ben vengano gli sguardi, le domande, i commenti: io sono la dimostrazione che un cane con tre zampe fa esattamente tutto quello che fa un cane che ne ha quattro.
E ne sono così fiera! Ed è questo il mio ruolo, ed il mio scopo: farvi capire che lì, dietro quella zampa che non c'è più, c'è un cane come qualsiasi altro. Io non sono diversa.
Comunque, è stata una giornata bellissima, mi sono divertita, ho corso, nuotato, saltato, cercato di acchiappare i cagnetti più piccoli di me che giocavano, mangiato biscotti, ricevuto una marea di coccole da un sacco di bipedi...e mentre me ne stavo seduta con la mamy all'ombra del pontile e guardavo l'orizzonte ho pensato, dopo tanto tempo: 
questa sì che è vita!
Finalmente riesco a dirlo ad alta voce, anzi, riesco ad urlarlo a squarciagola, senza paura che tutto svanisca:
IO SONO FELICE!
E a tutti coloro che guardandomi hanno il coraggio di dire "ma non era meglio che morisse?", questa volta rispondo io mamy, con questo post...e con queste foto...









Penso che non serva aggiungere altro.
Buonanotte mondo...



11 commenti:

  1. Ciao, che bella la spiaggia, e che felicità che ci da il post!!!!

    RispondiElimina
  2. Ah Ginger quanto te lo meriti di essere così felice! Spero che tu possa dimenticare la paura dell'abbandono e che ti goda tutte le belle esperienze che ti fanno fare i tuoi genitori bipedi.
    Ecco vedi quanto siamo stupidi a volte? Ma che domanda fanno? Dovevi morire solo per una zampa amputata?
    Tu sei la dimostrazione che con tre zampe si vive benissimo, ma senza sensibilità e cervello, non ne sono sicura...
    Tante coccole

    RispondiElimina
  3. Ciao Ginger, sei bellissima!!!Buona vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bella che sei ginger goditi ogni momento!!! te lo meriti! tania

      Elimina
    2. Grazie a tutti! Non vedo l'ora di tornare al mareeee!

      Elimina
  4. purtroppo la gente è molto ignorante,raja come sai è cieca e non sai le assurdità che ho dovuto sentire. troppe troppe. ma freghiamocene dai,evviva il mare !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, certe volte i bipedi non capiscono proprio niente!!!!!! Grazie Silvia, una slinguazzata a Raja! Bau bau

      Elimina
  5. Ciao
    Che bella che sei.
    Coccole coccole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beeeelle le coccole, grazie! Bau bau!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...